Ricetta – Filetto alla Livington

L’altro giorno, mentre eravamo in macchina in viaggio verso casa, ho fatto ad Andrea la fatidica domanda: “cosa ti andrebbe per cena?”. La maggior parte delle volte la risposta è “non lo so”, ma stavolta il buon Livi aveva le idee chiare. “Filetto alla Wellington”, mi ha detto.

Stupita da tanta decisione ho iniziato le mie ricerche, scoprendo che la ricetta era abbastanza facile. Due degli ingredienti principali del filetto alla Wellington sono però i funghi e la senape, due cose che io adoro ma il Livi ovviamente no. Quindi in pochi minuti ho elaborato un piano B decidendo di preparare lo stesso piatto con ingredienti diversi, e cioè sostituendo la purea di patate alla purea di funghi e la maionese alla senape. Nasce così, scherzosamente, il “Filetto alla Livington” (tra l’altro vi consiglio di andare a leggervi la storia della ricetta originale, capirete che il signor Wellington era molto simile al Livi in quanto a pignoleria XD).

Iniziamo con gli ingredienti:

-1 filetto di manzo

-3 patate di grandezza media

-100 grammi di prosciutto crudo

-1 rotolo di pasta sfoglia

-maionese q.b.

-1 tuorlo

-olio evo q.b.

-sale e pepe

Procedimento:

-Per prima cosa salate e pepate il filetto massaggiandolo, dopo di ché versate un filo d’olio in una padella e fate rosolare il filetto da tutti i lati (mi raccomando, non deve cuocersi, solo sigillarsi). Una volta tolto il filetto dal fuoco ponetelo su un tagliere e spennellatelo con la maionese.

-Nel frattempo preparate il purè di patate. Pelate le patate e fatele cuocere in una pentola a pressione (o lessatele in una pentola classica, anche se ci vorrà un po’ di più), dopo di che scolate l’acqua e rimettetele nella pentola. Schiacciatele con una forchetta e poi, a fuoco lento, unite il latte a poco a poco, fino ad ottenere un composto denso. Aggiungete una noce di burro.

Su una pellicola disponete le fette di prosciutto e pepatele, dopo di che spalmate sopra la purea di patate formando uno strato uniforme. Mettete il filetto al centro e, con l’aiuto della pellicola, avvolgetelo nel prosciutto. Chiudetelo bene nella pellicola e mettetelo a riposare in frigo per 15 minuti.

Stendete col matterello la pasta sfoglia e, dopo aver tolto il filetto dalla pellicola, ponetelo al centro avvolgendolo con la pasta sfoglia. Arrotolate il fagotto nella pellicola e fate riposare in frigo altri 10 minuti.

Con il tuorlo d’uovo spennellate la pasta sfoglia e con un coltello formate dei tagli a spiga e cuocete in forno ventilato a 200° per mezzora fino a doratura.

-Togliete dal forno e fate raffreddare un po’, dopo di che tagliate il filetto a fette e servite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.