Recensione – “La trappola” di G.B. Thistle

 

“Sei senza dubbio la più abile truffatrice che io abbia mai incontrato. E c’è una cosa che mi spaventa di te. E cioè che sei cosciente della tua superiorità”

 

Se dico Beatrix a cosa pensate?

No, sbagliato.

Per questa volta mettete pure da parte l’immaginario fanciullesco e i coniglietti e preparatevi ad un’avventura totalmente diversa.

La protagonista di questo romanzo, Beatrix Ives-Pope, è infatti una truffatrice professionista, una figura autorevole ed affascinante, nonché punto di riferimento della sua fantasmagorica gang composta da Harry, Pat e Daniel.

Quattro geni della truffa, personaggi molto particolari che riescono a portare a termine imprese a dir poco rocambolesche!

Un giorno la banda viene ricattata da Eric Jensen, un detective corrotto che propone loro un vero e proprio colpo milionario. I rischi sono tanti, così come i soldi in ballo. Ma il gioco varrà la candela?

Dopo molte perplessità, inizia per Beatrix e i suoi compari un’impresa difficile, ma comunque all’altezza delle loro capacità.

La complicazione stavolta è una sola: lavorare alla truffa con uno sbirro tra i piedi.

Iniziano quindi i preparativi per “la trappola”, appunto, che la gang dovrà tendere al Signor Wingate. Da quel momento si scatenerà per i nostri brillanti protagonisti tutta una serie di vicende esilaranti che ci lasceranno col fiato sospeso fino alle ultime pagine.

Mi sono divertita tantissimo leggendo questo romanzo e assistendo alle messe in scena di questi truffatori/attori. Vi dico solo che la Signorina Van Patten è il mio nuovo idolo, ma non posso dirvi perché: vi rovinerei una bella sorpresa!

Ho apprezzato molto il modo in cui l’autore ha saputo raccontare le personalità dei suoi incredibili personaggi, e mi è piaciuto vedere in Beatrix non soltanto una donna di polso, ma anche un essere umano con le sue fragilità.

A livello narrativo ho notato una certa pesantezza nella parte iniziale che va però in contrasto con il ritmo che troviamo per tutto il resto del libro. Credo che il toccasana di questo romanzo siano i dialoghi che scandiscono la storia regalando freschezza all’intera vicenda. Questo libro ha un respiro molto teatrale, e mi chiedo se l’autore abbia mai scritto sceneggiature.

GB Thistle ha una capacità notevole di muovere i suoi personaggi in questi divertenti intrighi, ed io non vedo l’ora di proseguire la lettura di questa trilogia!

Ah, dimenticavo: la copertina è bellissima!


Questa recensione è stata sponsorizzata dall’autore.

G. B. Thistle, classe 1981, vive in Italia. La trappola, pubblicato nel 2018, rappresenta l’esordio editoriale dell’autore e del personaggio protagonista del romanzo, la truffatrice Beatrix Ives-Pope, alla quale è dedicata la trilogia di cui questo volume è il primo capitolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.