Recensione – “Ellie all’improvviso” di Lisa Jewell

Il fatto che indossasse jeans e maglietta nera era un problema, per la polizia. Che avesse i bei capelli castano chiari raccolti in una coda di cavallo, che il suo zainetto fosse blu e le scarpe fossero normalissime scarpe da ginnastica bianche… Era come se si fosse resa volontariamente invisibile.

Se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, allora questo sarà un anno di grandi letture.

Ho inaugurato il 2019 con un libro che mi ha attratta fortemente, che non avevo in programma di leggere ma che mi sono ritrovata tra le mani. Ed è stato bellissimo.

La protagonista di questa storia è Laurel Mack che, a dieci anni dalla perdita di sua figlia, sente ancora di non poter andare avanti. Tutti sembrano aver accettato la tragedia: i suoi altri due figli, Hanna e Jake, ormai adulti, e il suo ex marito Paul che si è riaccompagnato, concedendosi una nuova vita. Ma Laurel non può accettare che la sua Ellie quel maledetto giorno, alla soglia degli esami di maturità, sia uscita di casa per andare in biblioteca e sia scomparsa nel nulla col suo zainetto pieno di libri. La polizia, che ha ormai abbandonato le indagini, pensa che sua figlia sia semplicemente scappata di casa: un’ipotesi in cui Laurel non ha mai creduto. Il suo istinto materno le dice che c’è qualcosa di più sotto alla scomparsa di sua figlia, qualcosa che nessuno ha ancora scoperto.

Ma la sua vita è destinata a subire una drastica svolta: un giorno, infatti, la signora Mack incontra Floyd, un affascinante uomo di mezza età che cerca di sedurla. Per la prima volta dopo tanti anni, Laurel decide di lasciarsi andare e di provare a trovare un po’ di serenità. Il vero shock per lei sarà scoprire che una delle due figlie di Floyd è identica alla sua Ellie da bambina…

Il romanzo si svolge su più piani temporali: il presente, in cui ci viene raccontata la vita di Laurel, e il passato di dieci anni prima, attraverso cui pian piano capiremo qual è il mistero celato intorno alla scomparsa di Ellie.

Il misfatto si intuirà ben presto, ma sappiate che il fine del romanzo non è quello di lasciarvi un punto interrogativo fino all’ultima pagina, bensì quello di vivere l’angoscia che spesso avvolge i casi di cronaca nera, e lo fa da molti punti di vista: quello della madre, quello della vittima, e quello del carnefice.

Pur avendo capito in fretta chi aveva fatto cosa, sono comunque rimasta incollata alle pagine fino alla fine senza riuscire a smettere di leggere.

Posso garantirvi che la storia di Ellie vi entrerà dentro come poche altre e anche che, sul finale, molto probabilmente verserete qualche lacrima…

Buona lettura!

Clicca qui sopra per acquistare il romanzo attraverso il mio link di affiliazione.

Il libro mi è stato inviato dalla casa editrice che ringrazio.

Lisa Jewell è nata e cresciuta nel nord di Londra, dove vive ancora con il marito e le due figlie. Il suo primo libro, Ralph’s Party, è stato il romanzo d’esordio più venduto del 1999. Ha scritto numerosi altri romanzi che sono entrati nella classifica dei bestseller del Sunday Times.

http://www.lisa-jewell.co.uk/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.