Recensione – “Due cuori in affitto” di Felicia Kingsley

Se la mia vita sentimentale fosse paragonabile al mercato immobiliare, posso tranquillamente dire che il mio cuore è in affitto: nessuna stabilità, nessuna certezza, nessun progetto a lungo termine, nessun posto da chiamare casa.

Immaginate di ricevere un invito per trascorrere le vacanze estive con la vostra dolce metà in una magnifica villa negli Hamptons. Immaginate anche di arrivare lì e scoprire che lo stesso invito è già stato rivolto ad un’altra coppia diametralmente opposta da voi.

È quello che succede a Summer e al suo noiosissimo fidanzato George quando, aprendo la porta di casa, trovano Blake e la formosa Cheyenne intenti in pratiche molto intime. Basterà poco per svelare il mistero e capire che i proprietari della casa, in preda ad una crisi matrimoniale, hanno ceduto entrambi la villa ai loro amici senza prima consultarsi.

C’è un piccolo problema, però: nessuno ha intenzione di andarsene.

Inizia così una convivenza obbligata e turbolenta che i protagonisti dovranno cercare di portare avanti. Ma due di loro si toglieranno ben presto dall’impiccio: George e Cheyenne, infatti, dovranno andarsene per motivi di lavoro.

Saranno quindi Summer e Blake a doversi tollerare per tutta l’estate. E i presupposti sono tutt’altro che incoraggianti: lei è una sceneggiatrice vegetariana che ama fare yoga all’alba; lui uno scrittore pieno di vizi che si alza tardi e fa colazione con i superalcolici. Tra frecciatine perfide e taglienti e una stima reciproca inesistente, i due continueranno a vivere insieme, entrambi decisi a non lasciare l’abitazione. Ma il loro rapporto prenderà una piega sorprendente, arrivando ben presto a capire che i loro mondi e le loro storie non sono così diversi come pensavano…

“Due cuori in affitto” è un’altra vittoria di Felicia Kingsley. Che io adoro, e questo ormai lo sapete. Ogni sua storia riesce a farmi dimenticare tutto il resto, a farmi staccare la testa (e chi mi segue su Instagram sa quanto in questo periodo ne avessi bisogno). I personaggi prendono vita e ti trascinano nel loro mondo, nei loro pensieri, nelle loro emozioni. E così è successo con Summer e Blake che, a fine lettura, hanno lasciato un vuoto dentro di me.

Lo stile di scrittura come sempre è fresco e ritmato, ricco di dialoghi incalzanti e animati da quell’ironia che è una delle caratteristiche distintive della Kingsley.

A questo punto non posso che fare i miei complimenti all’autrice e consigliarvi assolutamente di leggerlo!


Clicca qui sopra per acquistare il romanzo attraverso il mio link di affiliazione

Felicia Kingsley è nata nel 1987, vive in provincia di Modena e lavora come architetto. Matrimonio di convenienza, il suo primo romanzo inizialmente autopubblicato, ha riscosso grande successo in libreria con Newton Compton ed è diventato il secondo ebook più letto del 2017. Stronze si nasce e Una Cenerentola a Manhattan sono stati nella classifica dei bestseller per settimane. Due cuori in affitto è il suo quarto libro. Per saperne di più: www.feliciakingsley.com

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.