Giulia Mazzoni

"Pensando al mio futuro mi sono chiesta:
cosa voglio fare nella vita?
La risposta è stata una: scrivere.
Ma da dove si comincia?
M'hanno detto di fare un blog!"

Recensione – “Storie Fantastiche di Gente Comune” di Stefano Valente

IMG-3437

 

“Un eroe non è un impavido guerriero, un martire o un conquistatore di consensi popolari; un eroe è semplicemente una persona.

Un eroe è il prescelto di se stesso, colui che compie una scelta per un bene a lui caro.

Naturalmente, una scelta audace” 

 

Ci sono libri che ti colpiscono per la storia che raccontano o per i personaggi che ti fanno conoscere. Ce ne sono altri in cui ciò che ti resta addosso più di ogni altra cosa è il messaggio che lo scrittore ha voluto inviare.

“Storie fantastiche di gente comune” è una raccolta di tre racconti con personaggi molto diversi ma allo stesso tempo molto simili tra loro.

La prima storia è quella di Paolo, un ragazzo che non si riconosce nell’atteggiamento svogliato dei suoi coetanei e che sceglie di distinguersi dalla massa seguendo i suoi valori ed arruolandosi nell’esercito italiano. Una scelta coraggiosa che non sarà accettata di buon grado dalla sua famiglia ma che porterà avanti a testa alta, non smettendo mai di credere nei suoi principi anche quando, per amore, sarà costretto ad abbandonare l’uniforme.

Il secondo racconto ci porta nella vita di Chiara, una ragazza col quoziente intellettivo più alto della media e laureata in chimica farmaceutica col massimo dei voti. La passione per la chimica la accomuna al fratello Alessandro, ricercatore di una nota casa farmaceutica produttrice di Athena, un medicinale in grado di guarire il Parkinson e l’Alzheimer. Chiara si troverà di fronte ad una scoperta drammatica e lotterà con tutta se stessa per il bene degli altri.

L’ultima storia è quella di Matteo, un brillante avvocato penalista che, a seguito della vittoria dell’ennesima causa, scopre di aver fatto assolvere un colpevole. L’amore per la legge ed il forte senso di giustizia lo guideranno in una pericolosa avventura colma di colpi di scena.

I nostri tre protagonisti non sono altro che tre eroi, ed è proprio attraverso questi racconti che l’autore dà un nuovo significato a questa figura: l’eroe infatti non è qualcosa di straordinario, ma qualcuno che non si fa abbattere dall’inerzia dell’ordinarietà facendo valere i propri principi.

Valente ci fa capire che ognuno di noi è un potenziale eroe che può cambiare le cose contribuendo al trionfo della giustizia. È questo il forte messaggio che emerge dall’intera raccolta.

Lo stile di scrittura dell’autore è molto buono e scorrevole: ho letto il libro in pochissimo tempo e mi sono appassionata a tutte e tre le storie, anche se quella di Matteo è forse quella che ho seguito con maggior interesse.

I racconti sono legati da una voce narrante: una scelta azzardata che però l’autore ha saputo gestire in modo egregio.

L’unica pecca forse sono stati i troppi dati scientifici inseriti nella storia di Chiara che rischiano di far perdere l’attenzione a chi non si intende degli argomenti trattati.

Tutto sommato credo che, trattandosi di un libro d’esordio, Valente abbia fatto un buon lavoro e credo che continuando a seguire la sua passione potrà scrivere tante altre storie appassionanti.

Le premesse ci sono tutte.

________________________________________________________________________________

Clicca qui per acquistare il romanzo.

Visita la pagina Facebook dedicata al romanzo.

Stefano Valente (Roma 1990), è un Aviere dell’Areonautica Militare.

Ha conseguito la laurea triennale in Scienze Organizzative e Gestionali presso L’Università degli Studi della Tuscia a Viterbo.

Storie Fantastiche di Gente Comune è il suo romanzo d’esordio.

 

Questo articolo è stato sponsorizzato dall’autore.


Recensione - "Pelle

"Non ci sono finzioni o abbellimenti in questi racconti: ci ...

Recensione - "Bugie"

"Che cosa ho appena ammesso? Perché non mi credono? Che ...

Recensione - "Noi co

"Ecco chi è Riccardo. Un bambino amato, non solo per ...

Recensione - "Storie

  "Un eroe non è un impavido guerriero, un martire o ...

Recensione - "Absenc

"Solo io ero fuori posto, ma il resto c'era, il ...

Recensione - "Play"

  "Come fai ad avere le ali e non cercare di ...

Recensione - "Solo u

"In tanti l'avevano voluta sgretolare, scalpello alla mano, egoisticamente, solo ...

Recensione - "Ti reg

  "Dissi addio a tutti, raccattando i pezzi di me stessa ...

#IlRaccontoDelWeeken

  Molti anni prima   Lorib correva a più non posso nel buio ...

#IlRaccontoDelWeeken

Monica aprì il grande portone a vetri. Era più pesante ...

Recensione - "Pelle

"Non ci sono finzioni o abbellimenti in questi racconti: ci ...

Recensione - "Bugie"

"Che cosa ho appena ammesso? Perché non mi credono? Che ...

Recensione - "Noi co

"Ecco chi è Riccardo. Un bambino amato, non solo per ...

Recensione - "Storie

  "Un eroe non è un impavido guerriero, un martire o ...

Recensione - "Absenc

"Solo io ero fuori posto, ma il resto c'era, il ...

Recensione - "Play"

  "Come fai ad avere le ali e non cercare di ...

Recensione - "Solo u

"In tanti l'avevano voluta sgretolare, scalpello alla mano, egoisticamente, solo ...

Recensione - "Ti reg

  "Dissi addio a tutti, raccattando i pezzi di me stessa ...

#IlRaccontoDelWeeken

  Molti anni prima   Lorib correva a più non posso nel buio ...

#IlRaccontoDelWeeken

Monica aprì il grande portone a vetri. Era più pesante ...