Giulia Mazzoni

"Pensando al mio futuro mi sono chiesta:
cosa voglio fare nella vita?
La risposta è stata una: scrivere.
Ma da dove si comincia?
M'hanno detto di fare un blog!"

Recensione – “Petrademone. Il Libro delle Porte” di Manlio Castagna

petrademone

“Fu in quel momento che una voce dentro la testa le disse: Non fermarti, Frida.

Ma lei non si sarebbe fermata, non ne aveva nessuna intenzione”

Certi libri hanno il potere di trasportarti in un’altra dimensione, di farti tornare bambina per qualche ora respirando un’atmosfera piena di magia.

È il caso di Petrademone, un libro per ragazzi che farà sognare anche voi adulti.

La protagonista della storia è Frida, una ragazzina che ha appena perso i genitori in un incidente stradale di cui si sente responsabile. Il romanzo si apre con il suo trasferimento a Petrademone, la tenuta in cui i suoi zii, Barnaba e Cat, allevano border collie: un luogo misterioso che ogni notte viene avvolto da una strana nebbia.

Frida inizialmente si chiude in se stessa, destando non poche preoccupazioni nei suoi parenti; l’unica cosa di cui sembra importarle è la sua preziosissima “Scatola dei momenti”, un contenitore in cui custodisce i ricordi del tempo passato con i suoi genitori.

Ma ben presto Frida viene a conoscenza di un misterioso evento: alcuni dei border collie tanto amati dai suoi zii sono spariti nel nulla. E con loro anche altri cani, come ad esempio quello dei due simpatici gemelli Tommy e Gerico che la nostra protagonista incontra per caso.

Tra sospetti e ricerche, Frida cercherà, insieme ai suoi stravaganti amici, di scoprire la causa di queste sparizioni. E quando zia Cat, ammalatasi gravemente, svelerà alla nipote il segreto nascosto di sua madre, tutto cambierà.

Una storia fantastica, ricca di personaggi straordinari e di avventura. È stato bellissimo immergermi nelle vicende della storia, affezionarmi ai personaggi e desiderare di essere loro amica. Perché in Petrademone c’è tanta, tanta amicizia, che poi è il motore di tutta la storia.

Mi è piaciuto lo stile di scrittura di Castagna, semplice ma raffinato, che dà ritmo alla storia rendendo la lettura estremamente veloce.

So che il secondo capitolo di questa saga è già stato scritto e, credetemi, io non vedo l’ora di leggerlo!


Il romanzo mi è stato inviato dalla casa editrice Mondadori che ringrazio.

Manlio Castagna nasce a Salerno nel 1974 ed esordisce alla regia nel 1997 con il pluripremiato corto “Indice di frequenza”, con Alessandro Haber. Da vent’anni collabora ad organizzare il Giffoni Film Festival e nel 2007 ne diventa vicedirettore artistico. E’ creative advisor per il Doha Film Institute in Qatar e critico cinematografico per Virgin Radio. E’ sceneggiatore e regista di videoclip, documentari, cortometraggi, episodi di webserie. Si occupa di fotografia, neurocomunicazione e semiologia degli audiovisivi. Dopo aver pubblicato saggi sul cinema e sui cani, con Petrademone- Il libro delle Porte esordisce nella narrativa.
 


Recensione - "Fidanz

"Attraversare gli specchi significa affrontare se stessi - aveva detto ...

Recensione - "I figl

"Si guardò intorno. All'improvviso tutto taceva, anche il fiume. Era ...

Recensione "Quando f

"Dedicarsi alla Bottega, tra violini che prendevano forma davanti ai ...

Recensione - "Petrad

"Fu in quel momento che una voce dentro la testa ...

"Tempo di Libri": te

"Ho sempre immaginato che il Paradiso fosse una sorta di ...

Recensione - "Iconic

"Dipingo i fiori per non farli morire" - Frida Kahlo Frida ...

Recensione - "Gli an

"Per un attimo mi ero sentito il protagonista di un ...

Recensione - "Il Mod

"In fin dei conti dipingere un falso, e vederlo esposto ...

Recensione - "Una vi

"I mostri sono brutti, e i brutti sono anche cattivi. ...

Recensione - "Stronz

"La verità è che stronza o lo sei o non ...

Recensione - "Fidanz

"Attraversare gli specchi significa affrontare se stessi - aveva detto ...

Recensione - "I figl

"Si guardò intorno. All'improvviso tutto taceva, anche il fiume. Era ...

Recensione "Quando f

"Dedicarsi alla Bottega, tra violini che prendevano forma davanti ai ...

Recensione - "Petrad

"Fu in quel momento che una voce dentro la testa ...

"Tempo di Libri": te

"Ho sempre immaginato che il Paradiso fosse una sorta di ...

Recensione - "Iconic

"Dipingo i fiori per non farli morire" - Frida Kahlo Frida ...

Recensione - "Gli an

"Per un attimo mi ero sentito il protagonista di un ...

Recensione - "Il Mod

"In fin dei conti dipingere un falso, e vederlo esposto ...

Recensione - "Una vi

"I mostri sono brutti, e i brutti sono anche cattivi. ...

Recensione - "Stronz

"La verità è che stronza o lo sei o non ...