Giulia Mazzoni

"Pensando al mio futuro mi sono chiesta:
cosa voglio fare nella vita?
La risposta è stata una: scrivere.
Ma da dove si comincia?
M'hanno detto di fare un blog!"
Nuovi articoli

Recensione - L'uomo che dorme di Paola Ciregia

"Ogni paura si può evitare e da ogni paura si può scappare [...] ma cosa succede quando si ha paura di se stessi?"   C'è una cosa che lo scrittore deve sempre fare per far arrivare la sua opera a chi legge. Deve essere autentico. In questo libro l'autrice mette a nudo gli strati più profondi della sua anima e ce li racconta, senza nessuna omissione di verità. La protagonista della storia è Marta, una ragazza in gamba con un passato tutt'altro che semplice. ...

Leggi Tutto

Recensione La treccia di Laetitia Colombani

"Amo queste ore solitarie, in cui le mie mani danzano. È strano il balletto delle mie dita. Scrive una storia d'intrecci e d'incroci. Una storia che è mia. Ma che non m'appartiene" Tre donne, tre storie lontane ma legate da un filo invisibile. "La treccia", in uscita il 3 maggio, è un romanzo che si sviluppa su tre trame parallele toccanti e profonde che si alternano, creando uno stato di attesa che vi accompagnerà dalla prima all'ultima pagina. Questo libro è un vero e ...

Leggi Tutto

Recensione - Io sono Una di Una

"Colpevolizzare la vittima è un modo per nascondersi e autoilludersi. Permette al colpevole di sentirsi in diritto di giudicare, immaginando una qualche giustizia mistica per cui le cose brutte succedono solo alle persone cattive: così ci si sente al sicuro."   Questa graphic novel vi farà riflettere, ricordare e vi farà anche salire qualche brivido. La storia di Una (dedicata, cito, "a tutte le altre") è la testimonianza di un percorso di crescita muto e doloroso, che parte da una violenza subita e ...

Leggi Tutto

{"total_effects_actions":0,"total_draw_time":0,"layers_used":0,"effects_tried":0,"total_draw_actions":0,"total_editor_actions":{"border":0,"frame":0,"mask":0,"lensflare":0,"clipart":0,"text":0,"square_fit":0,"shape_mask":0,"callout":0},"effects_applied":0,"uid":"FA0C54DE-11B1-40D6-B66C-60EB7EAF9C55_1523531948723","entry_point":"create_flow_fte","photos_added":0,"total_effects_time":0,"tools_used":{"tilt_shift":0,"resize":0,"adjust":0,"curves":0,"motion":0,"perspective":0,"clone":0,"crop":0,"enhance":0,"selection":0,"free_crop":0,"flip_rotate":0,"shape_crop":0,"stretch":0},"width":3208,"origin":"unknown","height":2613,"subsource":"done_button","total_editor_time":189,"brushes_used":0}

Recensione - Fidanzati dell'inverno di Christelle Dabos

"Attraversare gli specchi significa affrontare se stessi - aveva detto il prozio - quelli che hanno un velo sulla faccia, che mentono a se stessi o che si vedono migliori di ciò che sono non ce la faranno mai" Preparatevi ad entrare in un tunnel da cui non uscirete. No, dico sul serio. Sto per parlarvi di una lettura compulsiva che vi rapirà dalla prima all'ultima pagina. "Fidanzati dell'inverno" è il primo libro della tetralogia de "L'attraversaspecchi" nonché la prima saga fantasy edita ...

Leggi Tutto

Recensione - I figli del male di Antonio Lanzetta

"Si guardò intorno. All'improvviso tutto taceva, anche il fiume. Era troppo buio per restare lì. Gli animali però non avevano paura del buio. Tommaso poteva sentirlo. Il peso dei loro occhi addosso." Angoscia, presentimenti, oscurità. Ne "I figli del male" c'è tutto questo, ma anche molto di più. Il protagonista della storia è Damiano Valente detto "Lo Sciacallo", scrittore esperto di cronaca nera, alle prese con un nuovo criptico omicidio: un uomo con la gola tagliata e un biglietto conficcato proprio lì dove ...

Leggi Tutto

“La verità è che stronza o lo sei o non ci diventi”.   Leggere un libro senza sentire il numero delle pagine, svuotare la mente e divertirsi. E poi, alla  [ Leggi Tutto ]

  “Era stanco. Anche se non lo voleva, la sua rabbia si stava sciogliendo e si arrendeva al destino” Gli anni ’70, un colonnello in pensione e una buona dose  [ Leggi Tutto ]

“Ma tu vuoi o non vuoi diventare qualcuno?” Papà, ma io sono qualcuno. Sono me stessa” Di Mary Astor, devo ammetterlo, sapevo poco o niente. Così, quando ho visto questo  [ Leggi Tutto ]

  “La vita comincia a finire prima che uno se l’aspetti e prima ancora che se ne accorga”   Immaginare una storia e stupirsi nel trovarsene davanti una completamente diversa.  [ Leggi Tutto ]

“Quando fece uscire i soldati dalla stanza il prigioniero era del tutto irriconoscibile. Aveva escoriazioni sul mento, tagli infiammati, sangue rappreso sulle guance, il cuoio capelluto lacerato in più punti.  [ Leggi Tutto ]

  Ho letto questo libro per caso, in preda ad un attacco d’insonnia. Non avevo programmato questa lettura, anche se da tempo volevo leggere qualcosa di Morozzi (autore di cui ho  [ Leggi Tutto ]

“Non ci sono finzioni o abbellimenti in questi racconti: ci sono nomi, date, luoghi, avvenimenti spesso riferiti dalla cronaca e poi subito scordati. Ma queste donne non devono essere dimenticate,  [ Leggi Tutto ]

“Che cosa ho appena ammesso? Perché non mi credono? Che diavolo sta succedendo? L’interrogatorio della polizia era durato meno di un’ora, ma mi sentivo come se fossi invecchiato di cinque  [ Leggi Tutto ]

“Ecco chi è Riccardo. Un bambino amato, non solo per i suoi limiti e le sue difficoltà, ma soprattutto per i suoi sorrisi e il suo Amore. È amato da tutti,  [ Leggi Tutto ]

  “Un eroe non è un impavido guerriero, un martire o un conquistatore di consensi popolari; un eroe è semplicemente una persona. Un eroe è il prescelto di se stesso,  [ Leggi Tutto ]

“Solo io ero fuori posto, ma il resto c’era, il resto continuava a esistere” Ho sentito parlare di Absence per tutta l’estate, ho visto e letto recensioni a riguardo e  [ Leggi Tutto ]

  “Come fai ad avere le ali e non cercare di volare, Davide?”   Avete presente quei libri che inizialmente non vi attraggono ma poi finiscono per sorprendervi? Ecco, “Play”  [ Leggi Tutto ]

Recensione - "L'uomo

"Ogni paura si può evitare e da ogni paura si ...

Recensione "La trecc

"Amo queste ore solitarie, in cui le mie mani danzano. È ...

Recensione - "Io son

"Colpevolizzare la vittima è un modo per nascondersi e autoilludersi. ...

Recensione - "Fidanz

"Attraversare gli specchi significa affrontare se stessi - aveva detto ...

Recensione - "I figl

"Si guardò intorno. All'improvviso tutto taceva, anche il fiume. Era ...

Recensione "Quando f

"Dedicarsi alla Bottega, tra violini che prendevano forma davanti ai ...

Recensione - "Petrad

"Fu in quel momento che una voce dentro la testa ...

"Tempo di Libri": te

"Ho sempre immaginato che il Paradiso fosse una sorta di ...

Recensione - "Iconic

"Dipingo i fiori per non farli morire" - Frida Kahlo Frida ...

Recensione - "Gli an

"Per un attimo mi ero sentito il protagonista di un ...

Recensione - "L'uomo

"Ogni paura si può evitare e da ogni paura si ...

Recensione "La trecc

"Amo queste ore solitarie, in cui le mie mani danzano. È ...

Recensione - "Io son

"Colpevolizzare la vittima è un modo per nascondersi e autoilludersi. ...

Recensione - "Fidanz

"Attraversare gli specchi significa affrontare se stessi - aveva detto ...

Recensione - "I figl

"Si guardò intorno. All'improvviso tutto taceva, anche il fiume. Era ...

Recensione "Quando f

"Dedicarsi alla Bottega, tra violini che prendevano forma davanti ai ...

Recensione - "Petrad

"Fu in quel momento che una voce dentro la testa ...

"Tempo di Libri": te

"Ho sempre immaginato che il Paradiso fosse una sorta di ...

Recensione - "Iconic

"Dipingo i fiori per non farli morire" - Frida Kahlo Frida ...

Recensione - "Gli an

"Per un attimo mi ero sentito il protagonista di un ...